BLACKFRIDAY: 30% di sconto! Usa il codice CRISAILOVERS Vai allo shop

Prodotti zero waste e eco-responsabili per la cura della pelle

Prodotti zero waste e eco-responsabili per la cura della pelle

Scegliere di seguire una zero waste skin care e preferire prodotti eco-responsabili è diventato fondamentale ormai da diversi anni. Il nostro pianeta ci sta visibilmente chiedendo una mano e noi tuttə dobbiamo impegnarci per fare la nostra parte nel cercare di inquinare quotidianamente il meno possibile.

Prima di tutto possiamo partire da atti che facciamo tutti i giorni e anche più volte al giorno, come struccarci, detergerci o applicarci diversi cosmetici sul volto. Fortunatamente sempre più persone stanno diventando consapevoli e attente ai propri acquisti, per questo anche l’industria cosmetica ha deciso di dedicarsi maggiormente alla creazione di prodotti zero waste.

Quando si parla di prodotti naturali no waste, si intende letteralmente dei cosmetici “zero rifiuti”, quindi, di conseguenza che abbiano un bassissimo impatto ambientale e inquinino il meno possibile.

 

Perché è importante scegliere prodotti naturali no waste?

Decidere di acquistare dei prodotti zero waste cosmetici, ha diversi vantaggi e benefici per il nostro pianeta.

Prima di tutto, molti sono privi di imballaggi superflui, quindi si cerca di usare solo i packaging indispensabili, e soprattutto non di plastica, ma di materiali più facilmente riciclabili o già essi stessi precedentemente riciclati. Un esempio possono essere tutti i detergenti viso solidi che spesso vengono messi sul mercato “nudi”, ovvero senza nessun tipo di imballaggio, oppure si possono definire prodotti zero waste anche tutti quelli che hanno un packaging di carta, alluminio o vetro, tutte materie prime più facilmente riciclabili o comunque riutilizzabili.

Un altro vantaggio dei prodotti zero waste cosmetici è che spesso le formulazioni sono prive di sostanze inquinanti per l’ambiente o nocive per la pelle, sono più concentrate (quindi più prodotto in meno spazio) e, infine, i brand che producono questi cosmetici cercano anche di utilizzare una ridotta quantità di acqua.

Per ultimo, ma non per importanza, troviamo un altro vantaggio sulla composizione di questi prodotti zero waste, ovvero tutti i loro ingredienti sono prevalentemente naturali e biologici. In questo modo ci possiamo assicurare che le materie prime sono state coltivate seguendo le normative dell’agricoltura biologica nel rispetto del terreno e dell’ambiente. Inoltre queste formule sono anche spesso in percentuale biodegradabili e quindi poco inquinanti.

skincare zero waste

 

6 consigli per seguire una zero waste skincare

Vediamo ora insieme come fare ad avere una skincare routine sempre più sostenibile e consapevole!

  1. Finisci i tuoi prodotti: il primo consiglio è quello di evitare di lasciare a metà i prodotti e di utilizzarli fino alla fine. È vero che a causa di come sono fatte molte confezioni finire tutta la formula è difficile, ma prova a ad aprire l’imballaggio e scoprirai quanto prodotto spesso rimane intrappolato lì dentro!
  2. Pochi ma buoni: troppo spesso compriamo tantissimi cosmetici senza chiederci se ci serviranno realmente o se ne abbiamo bisogno. Proviamo a finire prima quelli che abbiamo e solo dopo comprarne un po' meno ma di buona qualità, scegliendo prodotti zero waste che non inquinino ulteriormente il pianeta.
  3. Scegli le salviette in bambù: hai mai pensato a quanti dischetti di cotone usa e getta usiamo ogni giorno, mattina e sera? Il consiglio è quello di scegliere l’alternativa più ecologica, ovvero le salviette riutilizzabili, si usano nello stesso modo, ma invece di essere buttate ogni volta dopo il loro utilizzano vengono lavate (a mano o in lavatrice) e si usano altre volte. Inoltre quelle in fibra di bambù sono molto delicate sulla pelle e quindi adatte anche a quelle più sensibili.

         Se ti interessa l’argomento puoi approfondirlo leggendo questo articolo.

  1. Prova i saponi solidi: soprattutto quando si tratta di detergenti per il viso, la versione solida è ottima per moltissimi motivi. Prima di tutto sono più ecologici, c’è un minor spreco di acqua, packaging e soprattutto sono totalmente biodegradabili. Inoltre sono molto comodi da trasportare e si possono utilizzare in ogni occasione.
  2. Evita le microplastiche: i prodotti zero waste, per essere definiti tali, non devono in alcun modo contenere al loro interno delle microplastiche. Queste minuscole particelle sono altamente inquinanti per il pianeta perché spesso sono presenti in tutti quei cosmetici da risciacquo e quindi di conseguenza finiscono in mari e fiumi.

    Le microplastiche sono altamente dannose sia per l’ecosistema che per la salute nella nostra pelle, per saperne di più leggi questo articolo.
  3. Sperimenta l’Upcycling: è una tendenza nata da poco che ha come obiettivo non solo quello di riciclare i packaging, ma anche di riusarli donandogli una vera e propria seconda nuova vita. Infatti viene anche soprannominato il “riuso creativo”, proprio perché un oggetto che prima aveva una funzione, ora viene utilizzato per completamente un altro scopo.

    Anche in questo caso abbiamo scritto un articolo tutto dedicato al tema dove potrete scoprire cos’è nel dettaglio l’upcycling.

  1. Affidati a brand responsabili: l’ultimo consiglio è quello di scegliere sempre di acquistare i prodotti di skincare da brand che siano attenti sia al pianeta che alla salute della tua pelle.